Categorie
Aromatizzanti

Cappero

Famiglia : Cappariadceae

Nomi locali : Tapano, Tappari, Chiapparielle, Chiappari cirasoli

 

Principi attivi : bioflavonoidi, olio essenziale, resine, glucosidi, pectine

Proprietà : aperitive, digestive, diuretiche, protettrici vasali

Usi e funzioni :

Il cappero è noto per avere una funzione diuretica ma stimola anche appetito e digestione, queste proprietà si riscontrano sia nella corteccia delle radici,che è la parte principalmente utilizzata in erboristeria, sia nei boccioli che sono molto utilizzati in cucina. Per uso esterno, la corteccia viene utilizzata per curare disturbi emorroidali, infiammazioni della bocca e nelle affezioni vasali delle estremità, mentre i boccioli vengono impiegati, per la loro funzione bioattivante sulla cute, per rinormalizzare la circolazione superficiale cutanea in seguito ad eritrosi e rosacee.

Prepararti per ingestione :

Utilizzando le corteccia delle radici :

Decotto : 1,5 g in 100 ml di acqua, bere una tazzina al mattino per aumentare diuresi e stimolare la digestione.

Preparati per uso esterno :

Utilizzando la corteccia delle radici :

Tintura oleosa : 10 g in 100 ml di olio di semi od oliva, lasciar macerare per 10 giorni, in caso di emorroidi o disturbi vasali alle estremità, applicare garze imbevute sulle parti interessate.

Uso cosmetico :

Per schiarire le guance arrossate applicare la polpa dei fiori sulla zona interessata.

Categorie
Aromatizzanti

Cannella

Famiglia : Lauraceae

Nomi stranieri : Ceylon cinnamon (inglese), Ceylon zimtbaum (tedesco) Cannelle de Ceylon (francese)

 

Principi attivi : olio essenziale contenente aldeide cinnamica, resine, tannini, pectine

Proprietà : aromatizzanti, stimolanti, digestive, carminative, astringenti, antisettiche

Usi e funzioni :

La cannella, che in realtà è la corteccia dei rami di questa pianta, è molto utilizzata in cucina per preparare dolci, salse, condimenti e liquori, vieni impiegata anche nell’ industria dei profumi e, per coprire odori e sapori sgradevoli, in quella farmaceutica. Il suo olio essenziale stimola e tonifica il corpo in generale, agevola le funzioni digestive, accelera respirazione e battito cardiaco e funge anche da vermifugo e antisettico. La cannella ha anche capacità oxitociche cioè di far contrarre l’ utero, quindi in passato veniva usato per limitare emorragie e regolare il flusso mestruale. Per uso esterno viene adoperata in preparati contro la tigna e come coadiuvante per disinfettare la bocca. L’ uso di estratti casalinghi destinati all’ ingestione è sconsigliato dato che potrebbero esserci delle complicazioni dovute ad un sovradosaggio.

Preparati per uso esterno :

Tintura : 20 g in 100 ml di alcool a 70°, lasciar macerare per 8 giorni, assumere in caso di ulcere nella cavità orale mettendone qualche goccia in un bicchiere d’ acqua, facendo più sciacqui al giorno

Categorie
Aromatizzanti

Camomilla

Famiglia : Asteraceae

Nomi comuni : Artemide, Amarella

Nomi locali : Maria, Calamai, Samarizia, Matricaria, Calumiddra

 

Principi attivi : olio essenziale contenente azulene, apigenina, sostanze amare

Proprietà : antinevralgiche, antispasmodiche, antinfiammatorie, digestive, sedative

Usi e funzioni:

La funzione più nota della camomilla è quella sedativa ma risulta efficace anche per attenuare i dolori dovuti al ciclo mestruale, agli spasmi del tubo digerente, mal di denti e mal di gola. Si ottengono buoni risultati anche applicando dei preparati su pelli e mucose arrossate, infiammate o congestionate.

Preparati per ingestione :

I seguenti preparati sono utili in caso di dolori addominali, mestruali, difficoltà a digerire, insonnia ed eccitazione nervosa :

Utilizzando i fiori :

Infuso : 4 g in 100 ml di acqua, bere 2-3 tazze al giorno.

Tintura : 20 g in 100 ml di alcool, lasciar macerare per 5 giorni, assumere un cucchiaino dopo i pasti.

Preparati per uso esterno  :

Utilizzando i fiori :

Infuso : 10 g in 100 ml di acqua, in caso di arrossamenti della cute applicare delle garze imbevute per almeno 15 min, in caso di arrossamenti di bocca e gola fare degli sciacqui.

Uso cosmetico :

Infuso : 20 g in 100 ml di acqua, per imbiondire i capelli applicare l’ infuso per 5-10 min dopo lo shampoo.

Categorie
Aromatizzanti

Camedrio

Famiglia : Lamiaceae

Nomi Comuni : Querciola, Erba iva

Nomi locali : Scalambrina, Sanrocca, Erba cerquella, Cametrie, Crisudda

 

 

Principi attivi : resina amara, olio essenziale, tannini

Proprietà : aromatizzanti, amaricanti, aperitive, digestive, regolatrici intestinali

Usi e funzioni :

Il camedrio ha un largo utilizzo nella preparazione di liquori (fondamentale per il vermut) e di bevande per le sue buone qualità aromatizzanti e amaricanti. Il suo uso salutare riguarda una moderata attività di regolazione delle funzioni intestinali e il favorire dei processi intestinali.

Preparati per ingestione :

Per aiutare la digestione e regolare i processi intestinali :

Utilizzando i fiori :

Infuso : 2 g in 100 ml di acqua, 1-2 tazzine dopo i pasti.

Tintura : 20 g in 100 ml di alcool a 70°, lasciar macerare per 5 giorni, assumere prima dei pasti mettendo 20 gocce su zucchero o in acqua.

Preparati per uso esterno :

Infuso : 4 g in 100 ml di acqua, in caso di infiammazioni alle mucose boccali o alle gengive fare sciacqui più volte al giorno.

 

Categorie
Aromatizzanti

Calamo Aromatico

Famiglia : Araceae

Nomi Locali : Erba cannella, Palmazzon, Carezzoni, Melin, Acuro

 

Principi attivi : olio essenziale, accorina, sostanze amare, vitamina c

Proprietà : aromatizzanti, amaricanti, toniche, aperitive, digestive, febbrifughe

Usi e funzioni :

Il calamo aromatico è molto apprezzato in europa per le sue proprietà aromatizzanti e amaro-toniche perciò è diffuso il suo utilizzo nella preparazione di liquori e bevande. In india, paese da cui proviene, viene impiegato come rimedio per la febbre, diuretico e lassativo. Il suo olio essenziale viene largamente utilizzato in profumeria.

Preparati per ingestione :

I seguenti preparati facilitano la digestione e stimolano l’ appetito.

Utilizando il rizoma :

Infuso : 2 g in 100 ml di acqua, bere 1-2 tazzine dopo i pasti principali.

Vino di calamo : da 50 a 100 g di rizoma sminuzzato in 1 l di vino, lasciar macerare per 10 giorni e far decantare la parte limpida, bere un bicchierino prima o dopo i pasti.

Categorie
Aromatizzanti

Boldo

Famiglia : Monimiaceae

Nomi Stranieri : Boldo tree (inglese), Boldobaum (tedesco)

 

Principi attivi : boldina, boldoglucina, olio essenziale, sostanze tanniche

Proprietà : aromatizzanti, aperitive, digestive, coleretiche, colagoghe, diuretiche, antisettiche delle vie urinarie, stimolanti

Usi e funzioni :

Il boldo è originario del Cile e del Perù, è una delle piante più funzionali in aiuto a fegato e apparato digerente. Viene spesso utilizzato in liquori e amari in modo che trasferisca le sue proprietà aromatiche e salutari. I suoi estratti aumentano l’ appetito, aiutano la digestione, fluidificano e aumentano la secrezione di bile, attenuano le coliche epatiche e gli spasmi intestinali e risultano utili in caso di calcoli biliari, intossicazioni o insufficienza epatica. In particolare il suo olio essenziale ha proprietà stimolanti generali, diuretiche, antinfiammatorie dell apparato urinario, se applicato sul corpo funge da stimolante cutaneo e da rubefacente.

Preparati per ingestione :

I seguenti preparati favoriscono la digestione e il corretto funzionamento del fegato :

Utilizzando le foglie :

infuso : 1 g in 100 ml di acqua, bere una tazzina prima dei pasti.

Tintura : 20 g in 100 ml di alcool a 70°, lasciar macerare per 5 giorni, assumere 10-20 gocce prima dei pasti.

Tintura vinosa : 3 g in 100 ml di vino rosso o marsala, lasciar macerare 8 giorni, bere un bicchierino prima dei pasti.

Categorie
Aromatizzanti

Basilico

Famiglia : Laminaceae

Nomi locali : Baxaico, Basiri, Bazaleco, Basigal, Ocimo, Frabica

 

Principi attivi : olio essenziale

Proprietà : digestive, antispasmodiche, aromatiche, antinfiammatorie

Usi e funzioni :

Il basilico è molto utilizzato nella cucina mediterranea, specialmente in Liguria. Oltre all aroma caratteristico possiede anche delle buone caratteristiche salutari in quanto aiuta la digestione e attenua i crampi allo stomaco, infine il suo olio essenziale ha proprietà leggermente antisettiche.

 

Preparati per ingestione :

Utilizzando le foglie o i fiori :

Infuso : 3 g in 100 ml di acqua, bere una tazzina dopo i pasti in caso di difficoltà nella digestione o crampi a stomaco o intestino.

Preparati per uso esterno :

Utilizzando le foglie o i fiori :

Infuso : 6 g in 100 ml di acqua, fare sciacqui e gargarismi più volte al giorno in caso di infiammazioni a gola e bocca.

Categorie
Aromatizzanti

Assenzio

Famiglia : Astraceae

Nomi comuni : Assenzio romano, Assenzio maggiore

Nomi locali : Megu, Incens, Absanza, Medeghetto, Sinz, Alvina, Nascienzo

 

Principi attivi : olio essenziale, glucoside amaro absintina, resine, acidi organici

Proprietà : aromatizzanti, amaranti, aperitive, digestive, stimolanti, vermifughe, emmeanogoghe

Usi e funzioni :

L’ assenzio è noto nella tradizione per il suo aroma amaro e per la credenza che i preparati di questa pianta siano tossici, in effetti il suo olio essenziale contiene Tujone, una sostanza che ad alte dosi può causare seri problemi, che, se non si esagera con le quantità di preparato, non causa nessun problema. Viene molto utilizzato nell’ industria dei liquori (è il componente fondamentale di Vermut e Assenzio), delle bibite analcoliche e nell’ industria farmaceutica come correttivo dei sapori. L’ assenzio promuove l’ appetito, favorisce la digestione stimolando fegato e stomaco, alcune persone lo utilizzano anche come antisettico, vermifugo ed emmenagogo.

Preparati per ingestione :

I seguenti preparati stimolano appetito e digestione :

Utilizzando i fiori o le foglie :

Decotto : 0.5 g in 100 ml di acqua, bere 1-2 tazzine dopo i pasti.

Infuso : 0.5 g in 100 ml di acqua, bere 1-2 tazzine dopo i pasti.

Tintura : 20 g in 100 ml di alcool a 60°, lasciar macerare per 5 giorni, assumere versando un cucchiaino in acqua o su zucchero prima o dopo i pasti.

Tintura vinosa : 1 g in 100 ml di vino bianco, lasciar macerare per 5 giorni, bere  un bicchierino prima o dopo i pasti.

Categorie
Aromatizzanti

Asperula

Famiglia : Rubiaceae

Nomi comuni : Stellina odorosa

Nomi locali : Gletto, Grasot, Rozzoela, Acetosella, Aspiredda odorata

 

Principi attivi : vitamina c, un glucoside contenente cumarina

Proprietà : aromatizzanti, aperitive, digestive, antispasmodiche, sedative, decongestionanti

Usi e funzioni :

L’ asperula è una pianta poco nota in Italia mentre nell’ Europa del nord, dove è più conosciuta, viene spesso usata nelle preparazioni culinarie, ad esempio in Germania viene utilizzata per preparare in tradizionale vino aromatico detto “vino di maggio”. Trova impiego anche nell industria liquoristica come aromatizzante per Vermut, aperitivi e digestivi. Grazie ai suoi principi attivi favorisce i processi digestivi e ha un effetto decongestionante ed antispasmodico. In casa può essere utilizzata per profumare la biancheria ed allontanare gli insetti.

Utilizzando le parti aeree della pianta :

Preparati per ingestione :

Tisana : 1 g in 100 ml di acqua, bere 1-2 tazze al giorno per il solo gusto della bevanda aromatica.

I seguenti preparati fungono da sedativi ed antispasmodici.

Infuso : 4 g in 100 ml di acqua, bere 1-2 tazze al giorno all’ occorrenza.

Tintura : 20 g in 100 ml di alcol a 60°, lasciar macerare per 5 giorni, assumere mettendo 20 gocce su zucchero o in acqua.

Tintura vinosa : 4 g in 100 ml di vino bianco, lasciar macerare per 2 giorni, bere un bicchierino dopo i pasti.

Preparati per uso esterno :

Polpa : in caso di pelli arrossate o congestionate applicare la polpa per mezz’ ora interponendo una garza.

Categorie
Aromatizzanti

Artemisia

Famiglia : Asteraceae

Nomi comuni : Assenzio selvatico, Amarella

Nomi locali : Romanina, Erba da fratti, Urtimia, Sinisiolo, Brustoloni, Ambrogano

 

Principi attivi : tannini, olio essenziale, sostanze amare

Proprietà : aromatizzanti, americani, aperitive, digestive, emmenagoghe, sedative

Usi e funzioni :

L’ artemisia è utilizzata da moltissimo tempo per le sue proprietà salutari ed aromatizzanti, viene impiegata in molti amari aperitivi e digestivi e in molte bevande amare analcoliche nelle quali, grazie ai suoi principi attivi, aiuta la digestione e il corretto funzionamento del fegato. Nella pratica popolare trova impiego nella regolarizzazione del ciclo mestruale, per essere utile a questo scopo deve essere però assunta in dosi moderate dato che cin un alto dosaggio ha un effetto ipnotico ed abortivo.

Preparati per ingestione :

I seguenti preparati stimolano appetito e digestione :

Utilizzando le sommità fiorite :

Infuso : 1,5 g in 100 ml di acqua, bere un bicchierino dopo i pasti, berne 1-2 al mattino prima di fare colazione per regolare il ciclo mestruale.

Tintura vinosa : 2 g in 100 ml di vino bianco o rosso, lasciar macerare per 10 giorni, bere un bicchierino prima o dopo i pasti.

Elisir : 10 g di artemisia, 5 g di cedrina, 325 g di alcool, lasciar macerare per 8 giorni e aggiungere 330 g di zucchero e 330 ml di acqua, lasciar stagionare un mese e poi filtrare di nuovo, bere un bicchierino dopo i pasti.