Categorie
Aromatizzanti

Arancio Amaro

Famiglia : Rutaceae

Nomi comuni : Arancio forte, Arancio selvatico, Chinotto

Nomi locali : Margaitin, Sitrounie, Portugal, Naranzar, Cetrangolo

 

Principi attivi : olio essenziale, esperdina, limonina

Proprietà : aperitive, digestive, aromatiche, sedative, antispasmodiche

Usi e funzioni :

Le preparazioni ottenute dalla scorza dell arancio amaro favoriscono appetito e digestione e riducono i dolori allo stomaco. Le foglie vengono utilizzate in infusi alle proprietà sedative e antispasmodiche, mentre dai fiori freschi si ottiene un acqua distillata che è la base per molti cosmetici anticongestionanti.

Preparati per ingestione :

I seguenti preparati stimolano appetito, digestione ed alleviano i dolori allo stomaco :

Utilizzando la scorza :

Infuso : 2 g in 100 ml di acqua, una tazzina prima o dopo i pasti.

Tintura : 20 g n 100 ml di alcool a 70°, lasciar macerare per 15 giorni, assumere mettendo 20 gocce su zucchero o in acqua.

Tintura vinosa : 3 g in 100 ml di vino dolce, lasciar macerare per 10 giorni, bere un bicchierino dopo i pasti.

Elisir : sciogliere 15 g di tintura in una miscela di 100 g di alcool a 95°, 50 g di zucchero e 25 g di acqua, bere un bicchierino dopo i pasti.

Utilizzando le foglie secche :

Infuso : 2 g  in 100 ml di acqua, bere una tazza prima di andare a dormire per avere un effetto sedante sullo stomaco.

Utilizzando i fiori secchi :

Infuso  : 2 g in 100 ml di acqua, bere in quantità variabile, dalla tazzina alla tazza, come rimedio per l’ insonnia.

Categorie
Aromatizzanti

Anice Verde

Famiglia : Apiaceae

Nomi locali : Anexi, Anis, Andes, Ciminu Duci

 

Principi attivi : resine, olio essenziale contenente anetolo

Proprietà : aromatiche, aperitive, digestive, antispasmodiche

Usi e funzioni :

L’ anice verde è una pianta che ha un larghissimo impiego grazie alle sue proprietà aromatiche e salutari. Viene utilizzato molto nella preparazione di liquori e dolci a seguito del suo aroma gradevole e dolciastro mentre nei preparati medicinali viene usato come correttivo per sapori e odori sgradevoli. In dosi opportune favorisce appetito, digestione ed eliminazione di gas intestinali, agendo anche come antisettico nel tubo digerente. L’ anice risulta utile anche in caso di crampi intestinali, insonnia ed eccitazione nervosa. Tradizionalmente si dice che stimoli la secrezione lattea e regoli il ciclo mestruale.

Preparati per ingestione :

Utilizzando i frutti :

Infuso : 1 g in 100 ml di acqua, bere una tazza dopo i pasti principali in caso di insonnia, crampi intestinali o eccitazione nervosa.

Tintura : 20 g in 100 ml di alcool a 70°, far macerare per 10 giorni, assumere mettendo 10-20 gocce in acqua o su zucchero, senza mai superare le 50 gocce al giorno.

 

 

 

Categorie
Aromatizzanti

Angelica

Famiglia : Apiaceae

Nomi comuni : Arcangelica, Angelica di Boemia

Nomi locali : Ceciel, Bramose, Angelica odorata, Sambugari

 

Principi attivi : resine, tannini, olio essenziale

Proprietà : aperitive, digestive, stimolanti, antispasmodiche, antisettiche

Usi e funzioni : Una delle piante con il maggior utilizzo nella preparazione di liquori grazie alle sue caratteristiche aromatiche e digestive. Va sempre utilizzata in quantitativi molto bassi perché, utilizzata con il giusto dosaggio agisce come stimolante mentre a dosi alte ha una forte azione depressiva, stimola inoltre appetito digestione, aiuta in caso di dolori allo stomaco e favorisce l’ eliminazione dei gas intestinali.

Preparati per ingestione :

Utilizzando le radici :

infuso : 2 g in 100 ml di acqua, bere a bicchierini.

Tintura vinosa : 2 g in  100 ml di vino bianco, lasciar macerare per 10 giorni, bere a bicchierini.

Elisir : 8 g di radici, 40 g di zucchero, 100 g di alcool e acqua per arrivare a un litro, lasciar macerare per 10 giorni, filtrare a aggiungere acqua e zucchero.

Utilizzando i frutti :

Infuso : 4 g in 100 ml di acqua, da utilizzare come antispasmodico bevendone 2-3 tazzine al giorno.

 

Categorie
Aromatizzanti

Alloro

Famiglia : Lauraceae

Nomi comuni : Lauro

Nomi locali : Orfoegiu, Romolino, Orench, Tivalor, Melauro

 

Principi attivi : olio essenziale, sostanze grasse, tannino, amidi, resine

Proprietà : aromatiche, aperitive, digestive, stimolanti, leggermente antisettiche, espettoranti

Usi e funzioni :

Le foglie alloro vengono utilizzate soprattutto in cucina dato che, oltre a dare un buon aroma, stimolano appetito e digestione, ma hanno anche altri utilizzi, ad esempio rimuovono il muco presente nella trachea e nei bronchi (proprietà espettorante), possono essere utilizzate come antireumatico, in dosi moderate stimolano il corpo e purificano il tratto gastrointestinale. I frutti sono destinati ad uso esterno per proprietà antisettiche, lenitive e leggermente antidolorifiche

Preparati per ingestione :

Utilizzando le foglie :

Infuso : 1 g in 100 ml di acqua, bere una tazzina quando si avvertono fastidi all intestino o allo stomaco.

Preparati per uso esterno :

Utilizzando le foglie :

Infuso : mettere una manciata di foglie nell’ acqua molto calda per immergerci le estremità del corpo stanche che sudano facilmente.

Utilizzando i frutti :

Tintura oleosa : mettere 20 g di frutti in 100 ml di olio di semi o di oliva, lasciar macerare per 5 giorni, frizionare con cotone imbevuto su parti doloranti del corpo.

Categorie
Aromatizzanti

Achillea Muschiata

Famiglia: Asteraceae

Nome Comune: Achillea Muschiata

Altri Nomi: Erba livia Erba mascarpone, Genepi

 

Principi attivi : olio essenziale, sostanze amare

Proprietà :

aromatiche, aperitive, digestive, leggermente diuretiche

Usi e funzioni :

L’ achillea moscata è una delle piante più utilizzate per la preparazione di liquori, soprattutto in amari, aperitivi e digestivi, mentre fondamentale nella preparazione del genepi. Il gusto amaro ed aromatico stimola la produzione dei succhi gastrici, favorendo l’ appetito, favorisce la digestione e aiuta in caso di alito cattivo, senso di peso, dolori allo stomaco e produzione di gas intestinali.

Preparati per ingestione :

Utilizzando le foglie e le sommità fiorite :

Infuso : 3 g in 100 ml di acqua, bere una tazzina prima e dopo i pasti.

Tintura : 20 g in 100 ml di alcool a 50°, lasciar macerare 10 giorni, assumere un cucchiaino di tintura prima o dopo i pasti principali.

Tintura vinosa : 20 g in 100 ml di vino bianco, lasciar macerare 10 giorni, berne un bicchierino prima o dopo i pasti principali.

Elisir : Macerare 50 g di sommità fiorite in 800 ml di alcool per 15 giorni, filtrare e aggiungere 200 g di zucchero, berne un bicchierino dopo i pasti principali.