Categorie
Comportamento, anatomia e razze

Lo scheletro

 

Lo scheletro degli esseri viventi si è evoluto a seconda delle abitudini e delle necessità. Quello del cavallo è uno scheletro che ha sviluppato un apparato locomotore adatto a raggiungere a breve tempo alte velocità per scappare dai predatori naturali.

Per esempio, un cavallo da tiro ha sviluppato ossa forti per sostenere grandi masse muscolari, arti e spalle possenti e un collo corto e tozzo. Questo per esercitare la maggior potenza possibile quando deve tirare pesanti carichi. Un cavallo da corsa invece, avrà ossa lunghe e sottili per sviluppare meglio la velocità.

 

 

I principali difetti

E’ importante evitare che un cavallo abbia problemi in piedi. un proverbio inglese dice: “No foot, no horse” cioè niente piede niente cavallo.

Quando poi il cavallo ha la schiena particolarmente lunga e arcuata sarà più soggetto a dolori alla schiena.

Il collo deve essere armonico ne troppo massiccio ne troppo fine ne troppo corto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *