China Rossa

Famiglia : Rubiaceae

Nomi stranieri : Peruvian bark (inglese), Chinarinde (tedesco), Quina (spagnolo)

 

Principi attivi : alcaloidi chininici, acido chimico, olio essenziale, resine

Proprietà : aromatizzanti, amaro-toniche, digestive, febbrifughe, astringenti

Usi e funzioni :

L’ utilizzo della china risale a molti anni fa, quando venne importata in europa dove venne usata per combattere la febbre, specialmente quella malarica. Grazie ai suoi principi attivi viene utilizzata come coadiuvante contro la pertosse, stimolante per le contrazioni uterine, rilassante della muscolatura e antiinfettivo. Grazie al suo gusto amaro e gradevole stimola appetito e digestione, e fa funzionare il fegato nel modo corretto. Tutte queste proprietà fanno si che venga utilizzato in amari e vini aromatizzati che combattono raffreddore e ubriachezza.

Preparati per ingestione :

I seguenti preparati agevolano la digestione, tonificano l’ organismo, attenua la febbre da raffreddamento e combatte l’ ubriachezza :

Utilizzando la corteccia :

Decotto : 1 g in 100 ml di acqua, bere un bicchierino durante il pasto.

Tintura : 20 g in 100 ml di alcool a 70°, lasciar macerare per 10 giorni, assumere fino a 20 gocce su zucchero o in acqua durante i pasti.

Tintura vinosa : 2 g in 100 ml di vino rosso, lasciar macerare per 10 giorni, bere un bicchierino dopo i pasti.

Autore dell'articolo: Matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *